News

ADEGUAMENTO AL D.LGS. 81/08 IN RELAZIONE ALLA GESTIONE DELL’EMERGENZA CORONAVIRUS COVID-19 IN AMBIENTE DI LAVORO

L’emergenza coronavirus rappresenta un problema di salute pubblica e, in questa fase di continua e rapida evoluzione, la gestione delle misure di prevenzione e protezione deve seguire i provvedimenti delle Autorità Sanitarie competenti e le disposizioni speciali appositamente emanate.

In relazione alla epidemia da COVID19, si impone alle aziende di adottare immediatamente misure atte a prevenire per quanto possibile il rischio di contagio.

Come è noto, il datore di lavoro:

  • ha il dovere di apprestare tutte le misure di sicurezza al fine di garantire l’integrità fisica e la personalità morale dei dipendenti (ai sensi dell’art. 2087 c.c.);
  • ha la responsabilità di tutelare i lavoratori dall’esposizione a “rischio biologico”, con la collaborazione del medico competente, ove presente (ai sensi del d.lgs. n. 81/2008).

In questo scenario, è pertanto necessario andare ad aggiornare il documento di valutazione dei rischi e , a tal proposito, la legge stabilisce una serie di obblighi per il datore di lavoro (che in caso di inadempienza comportano delle sanzioni) e alcune procedure che è opportuno seguire per precauzione, come il rinnovo regolare e periodico della valutazione, del controllo degli ambienti, degli impianti, delle attrezzature e dei presidi di prevenzione, dei Dispositivi di Protezione Individuali, di interventi formativi ed informativi obbligatori e certificati.

RICHIESTA INFORMAZIONI

Nel caso in cui intendiate ricevere ulteriori informazioni o necessitiate di consulenza ed assistenza nell’attività di adeguamento delle Vostre organizzazioni alle nuove disposizioni del D.Lgs 81/2008, con particolare riferimento alla pandemia mondiale dovuta al COVID-19 (coronavirus), Vi invitiamo a contattare il Vostro consulente e/o di chiamare il nostro ufficio per richiedere specifiche.