News

LO SMART WORKING AI TEMPI DEL COVID-19

Durante quest’ultimi mesi ci siamo confrontati con una realtà lavorativa nuova per molti di noi: lo smart working, ovvero una modalità di lavoro definita agile poiché organizzata per fasi, cicli e obiettivi, senza alcun vincolo inerente all’orario o al luogo di lavoro; unico limite presente quello di non superare la quantità di ore lavorative giornaliere e settimanali stabilite dal contratto collettivo di lavoro.

Nel documento allegato sono spiegati gli aspetti e le norme che regolano questa dinamica lavorativa, gli obblighi e i diritti sia del lavoratore sia del datore di lavoro, ma soprattutto le modifiche temporanee adottate a causa del contesto emergenziale legato al Covid-19, la cui durata è attualmente fissata al 31 luglio 2020 con DPCM 1 marzo 2020 recante “Ulteriori disposizioni attuative del decreto legge 23 febbraio n. 8 recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, applicabili all’intero territorio nazionale”.

Scopri di più sull’argomento: scarica l’allegato.