Certificazione, il jolly a disposizione delle aziende che puntano sul “Made in italy”

Le aziende con la certificazione del “100% Made in Italy” sono sottoposte ad una serie di controlli molto accurati. É il solo modo affinché la qualità sia certificata e garantita nel tempo.

La Certificazione del Made in Italy garantisce l’autenticità del prodotto e tutela le aziende che hanno puntato forte su questo aspetto. Qualità, stile, immagine, fama e prestigio vengono garantite al consumatore. Egli conosce così l’origine Italiana e la qualità dei prodotti acquistati. Inoltre si permette all’azienda il rilascio di una garanzia a conferma del valore del proprio lavoro.

Avrà, altresì, la possibilità di applicare dei segni distintivi (etichette, cartellini o stampa diretta del logo).

Integra Srl aiuta le imprese a compiere questo percorso attraverso una serie di consulenze mirate e altamente professionali. É il migliore modo per ottimizzare i risultati e renderli visibili alla clientela.

I requisiti della Certificazione

I requisiti della Certificazione “Sistema IT01 – 100% Qualità Originale Italiana” prevedono che i prodotti siano:
1- Fabbricati interamente in Italia;
2- Realizzati con semilavorati Italiani;
3- Costruiti con materiali naturali di qualità e di prima scelta;
4- Ricavati con disegni e progettazione esclusivi dell’azienda;
5- Congegnati adottando lavorazioni tradizionali tipiche.

I vantaggi che ne derivano

La Certificazione consente alle aziende di avere i seguenti vantaggi:

1- Accompagnare il prodotto con una garanzia di origine e qualità a conferma del valore e del prestigio del prodotto Italiano;

2- Essere in possesso di una Certificazione di terzi su un progetto co finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico;

3- Rendere riconoscibile e rintracciabile al consumatore la vera origine del prodotto Made in Italy.

La procedura per ottenere la certificazione

La procedura per ottenere la Certificazione consta di 4 step:

1- L’azienda effettua la richiesta con la compilazione dei modelli

2- Sulla base della documentazione ricevuta, l’Ufficio Certificazione effettua un’istruttoria per la verifica dei requisiti;

3- Entro il mese in cui è stata effettuata la richiesta, il Comitato Tecnico dell’Istituto delibera la Certificazione;

4- Entro 6 mesi dalla delibera (salvo eccezioni), viene effettuata una visita tesa ad accertare la corretta applicazione del Disciplinare ed a redigere il Modello V-Audit, che completa l’iter Certificativo.

Le conclusioni

Salvo i casi di alcune nicchie, nessun prodotto può quindi avere una prospettiva di distribuzione senza rappresentare ed essere portatore di una garanzia. L’Istituto per la Tutela dei Produttori Italiani ha realizzato un sistema di certificazione in base al quale i produttori distinguono le loro creazioni da quelle di dubbia provenienza italiana, dando certezza al consumatore finale sull’origine e la qualità.

Richiedi maggiori informazioni